Blauburgundermagazin

I vincitori dell’edizione 2017!

A spartirsi i primi dieci posti in classifica sono due province e due regioni: l’Alto Adige, il Trentino, il Friuli e la Toscana. Come già accennato, i primi tre vini classificati sono tutti altoatesini.

Vincitore del concorso, con 87,5 punti, è il Pinot Nero “Riserva” del Klosterhof, una tenuta situata a Pianizza di Sopra/Caldaro nella prestigiosa zona dell’Oltradige.

Al secondo posto con 86,0 punti troviamo il Pinot Nero “Ludwig” di Elena Walch (Termeno), cuvée di uve provenienti da Gleno/Montagna e da Castelvecchio/Caldaro.

Terzo classificato con 85,0 punti è il Pinot Nero “Riserva Exclusiv” del Plonerhof (Marlengo), un’azienda relativamente giovane che seppure al suo debutto al concorso ha saputo subito mettersi in bella evidenza.

I risultati della gara hanno riservato delle gradite sorprese, ma anche confermato l’alto potenziale di alcune zone altoatesine per il Pinot Nero, dimostrando infine che ogni Pinot Nero di qualità può avere qui la sua occasione di successo.

Alla consegna degli attestati hanno presenziato tra gli altri il Barone Giovanni Rubin de Cervin Albrizzi, proprietario di Castel d’Enna, Monika Delvai Hilber e Horst Pichler, sindaci dei paesi ospitanti di Montagna ed Egna, e Luis Durnwalder, ex governatore della Provincia di Bolzano.

Un saluto al pubblico di esperti e produttori è stato rivolto da Ines Giovanett, nuova presidente dell’Associazione Giornate del Pinot Nero, e da Peter Dipoli, vicepresidente e co-fondatore della medesima.